Salta al contenuto
Nota bene: la traduzione in olandese di questo articolo è fornita solo per comodità. La traduzione viene creata automaticamente tramite un software di traduzione e potrebbe non essere stata revisionata. Pertanto, la versione inglese di questo articolo deve essere considerata come la versione di governo contenente le informazioni più recenti. È possibile accedervi qui.
Email

Capire il consenso opt-in per le e-mail

Ultimo aggiornamento: marzo 4, 2022

Si applica a:

Tutti i prodotti e i piani

"Opt-in" può essere generalmente definito come una situazione in cui i contatti stessi inviano il loro indirizzo email a un'organizzazione, e hanno l'aspettativa di ricevere email di marketing come risultato.

Devi aderire alla Acceptable Use Policy di HubSpot, che richiede che il tuo destinatario conceda un permesso verificabile prima di inviargli un'email di marketing attraverso HubSpot.

Scopri i diversi tipi di consenso qui sotto, insieme ad esempi di quali forme di consenso sono accettabili secondo gli standard di HubSpot per inviare email di marketing ai contatti.

Forme di consenso implicite ed esplicite

Prima di inviare email di marketing, è importante capire la conformità dell'email marketing, in particolare la differenza tra consenso implicito ed esplicito:

  • Il consenso implicito viene dato quando un individuo ti dà il suo indirizzo email per qualche scopo commerciale, ma non ha esplicitamente dichiarato di voler ricevere email di marketing da te.
  • Il consenso esplicito viene dato quando si chiede a un individuo il permesso di inviare e-mail di marketing e lui accetta. Il destinatario deve scegliere manualmente di ricevere le tue email attraverso il consenso scritto, cliccando su una casella di controllo sul tuo modulo, o confermando attraverso il doppio opt-in.

Ottenere entrambe le forme di consenso da un contatto vi aiuterà a seguire un modello di invio permission-based, ma il consenso esplicito è più probabile che contribuisca ad una sana reputazione di invio email.

Attenzione: sia che riceviate un consenso implicito o esplicito, il consenso deve sempre essere espresso da un'azione che il cliente ha fatto attraverso un metodo verificabile. La mancanza di un opt-out non soddisfa i requisiti di HubSpot per ottenere un consenso opt-in verificabile.

Forme accettabili di consenso

Gli esempi elencati di seguito descrivono scenari in cui i contatti hanno fornito una forma di consenso pienamente accettabile. In queste circostanze, sei libero di procedere all'invio di email a questi contatti.

  • Contatti che hanno inviato un modulo sul tuo sito web
  • Contatti che hanno fatto un acquisto con il tuo marchio negli ultimi due anni
  • Contatti che hanno stipulato un contratto scritto con il tuo marchio negli ultimi due anni
  • Contatti che hanno donato o fatto volontariato con la tua azienda negli ultimi due anni
  • Contatti che si sono iscritti e sono utenti attivi del tuo servizio, organizzazione o club
  • Contatti che hanno compilato un foglio d'iscrizione cartaceo o elettronico specificamente per la tua newsletter
  • Contatti che hanno convertito sul tuo annuncio

Nota bene: se hai ottenuto il consenso implicito da un contatto in uno degli scenari di cui sopra, dovresti considerare di ottenere il consenso esplicito attraverso una casella di controllo del modulo o un consenso scritto per migliorare la tua salute generale dell'email.

Forme di consenso inaccettabili

Gli esempi qui sotto dimostrano scenari in cui i contattinon hanno fornito il loro indirizzo email direttamente al tuo brand, e il consenso opt-in associato non è trasferibile secondo gli standard di HubSpot.

  • Contatti acquistati, affittati, presi in prestito o altrimenti ottenuti da una lista di terze parti: alcune liste possono pubblicizzarsi come se avessero ottenuto il consenso opt-in, ma non possono essere utilizzate nello strumento di email marketing. I contatti ottenuti attraverso fonti acquistate o affittate hanno un'alta probabilità di rimbalzare, annullare l'iscrizione, contrassegnare le email come spam, e possono causare il blocco delle liste.
  • Liste di membri o organizzazioni: queste sono considerate liste di terze parti, indipendentemente da qualsiasi aspettativa stabilita al momento della raccolta della lista.
  • Contatti commerciali personali di un'azienda precedente: questi contatti possono aver dato il consenso per la tua azienda precedente, ma quel consenso non si trasferisce alla tua nuova azienda secondo gli standard di HubSpot.
  • Contatti che hanno inviato unmodulo sul sito web di un altro marchio: i contatti che inviano un modulo sul sito web di un altro marchio non soddisfano i requisiti di opt-in.
  • Contatti da fornitori di lead/prospect o strumenti di arricchimento dati: puoi usare gli strumenti di arricchimento dati per costruire un profilo di contatto, ma non possono essere usati per trovare indirizzi email di contatto per le email inviate dallo strumento di marketing.
  • Contatti che ti hanno mandato un'email direttamente: un contatto che ti raggiunge in un'email one-to-one non significa che acconsenta alla comunicazione in massa. È necessario indirizzare il contatto a convertire attraverso un modulo di iscrizione per ottenere il consenso opt-in esplicito.

Altri scenari comuni

I seguenti scenari non contano intrinsecamente come forme accettabili di consenso e richiedono ulteriori verifiche con un contatto:

  • Amici, familiari o colleghi del passato: avere una relazione passata con qualcuno non significa che acconsenta a comunicazioni di massa dal vostro nuovo marchio, quindi assicuratevi che abbia fornito uno dei metodi accettabili di consenso prima di inviare loro un'email di marketing.
  • Contatti da una fiera o evento: i contatti che si sono avvicinati al vostro stand e hanno fornito le loro informazioni attraverso la scansione di un badge, vi hanno dato il loro biglietto da visita, o si sono convertiti su un modulo o foglio di iscrizione soddisfano i requisiti di opt-in. Se però avete ottenuto le informazioni di un contatto da una lista di partecipanti fornita dall'organizzatore dell'evento o della fiera,non conta come consenso opt-in, poiché il contatto ha fornito il suo indirizzo email all'organizzatore, non al vostro marchio.
  • Elenchi di dipendenti forniti dal datore di lavoro: i datori di lavoro possono fornire una lista di indirizzi email dei loro dipendenti basati sul lavoro per i benefici forniti dal datore di lavoro, come l'assicurazione sanitaria. Per mitigare il rischio per la salute della vostra email, considerate di contattare i dipendenti in un'email one-to-one per ottenere il consenso opt-in, e abilitate il double opt-in per confermare il loro consenso.
  • Contatti acquisiti attraverso una fusione o acquisizione di un marchio: anche se l'opt-in è trasferibile in una fusione o acquisizione di un marchio, i contatti potrebbero non aspettarsi di sentire il vostro nuovo marchio. Per proteggere la salute della tua email, avvisa i clienti dell'acquisizione del marchio e permetti loro di riconfermare il loro stato di opt-in per il nuovo marchio.
  • Contatti incontrati di persona: poiché HubSpot richiede un consenso opt-in verificabile, dovresti indirizzare tutti i contatti incontrati di persona verso una conversione elettronica o cartacea. Il consenso verbalenon è verificabile e non soddisfa i requisiti di HubSpot per l'invio di email di marketing.

Se hai ancora difficoltà a capire se le tue pratiche di sourcing dei contatti e di consenso soddisfano i requisiti di HubSpot, contatta il tuo Customer Success Manager HubSpot o rivolgiti al supporto HubSpot.

Nota: le informazioni di cui sopra ti aiuteranno a seguire la Politica di Utilizzo Accettabile di HubSpot. Le leggi locali potrebbero avere ulteriori requisiti. Il tuo team legale è la migliore risorsa da consultare se hai domande sulle leggi locali.

Was this article helpful? *
This form is used for documentation feedback only. Learn how to get help with HubSpot.