Salta al contenuto
Nota bene: la traduzione in italiano di questo articolo è fornita solo per comodità. La traduzione viene creata automaticamente tramite un software di traduzione e potrebbe non essere stata revisionata. Pertanto, la versione inglese di questo articolo deve essere considerata come la versione di governo contenente le informazioni più recenti. È possibile accedervi qui.

Autopopolazione dei campi del modulo con una stringa di query

Ultimo aggiornamento: novembre 27, 2023

Disponibile con uno qualsiasi dei seguenti abbonamenti, tranne dove indicato:

Tutti i prodotti e i piani

È possibile autopopolare i campi dei moduli in una pagina aggiungendo stringhe di query all'URL della pagina prima di inviarla ai contatti. I campi si popoleranno in base alla stringa di query aggiunta. Questo funziona anche per i campi modulo nascosti. Ad esempio, è possibile creare proprietà UTM personalizzate e utilizzare i parametri UTM per autopopolare un campo modulo nascosto.

Per creare un URL con una stringa di query, è necessario copiare il nome della proprietà interna dei campi che si desidera precompilare, quindi aggiungerli alla fine dell'URL della pagina.

Attenzione:

  • Non è possibile utilizzare le stringhe di query per autopopolare i campi dipendenti dei moduli. HubSpot non può nemmeno attivare campi dipendenti in base a più valori all'interno di stringhe di query.
  • Quando si autopopolano i campi del modulo con una stringa di query, non è possibile utilizzare parametri aggiuntivi come quelli di un URL di tracciamento. Ciò può impedire alla stringa di query di popolare correttamente i campi del modulo.

Copiare il nome interno della proprietà

Per trovare il nome interno di una proprietà:

  • Nel tuo account HubSpot, fai clic sull'settings icona delle impostazioni nella barra di navigazione principale.
  • Nel menu della barra laterale sinistra, spostarsi su Proprietà.
  • Fare clic sul nome di una proprietà per pre-popolare i valori.
  • Copiare il nome interno della proprietà.
  • Ripetere l'operazione per tutte le altre proprietà per le quali si desidera pre-popolare i valori nel modulo.


Creare stringhe di query statiche con valori predefiniti

Dopo aver copiato i nomi delle proprietà interne, è possibile impostare l'URL della pagina da inviare ai contatti:

  • Nel browser, navigare fino alla pagina in cui si trova il modulo. Quindi, copiare l'URL.
  • Aggiungere un punto interrogativo (?) alla fine dell'URL della pagina.
  • Aggiungete il nome interno della proprietà, seguito da un segno di uguale e dal valore da inserire automaticamente nel campo. Osservare le regole per l'aggiunta dei valori, a seconda del tipo di campo della proprietà:
    • Casella di controllo singola: le stringhe di query devono contenere un valore vero o falso, non sì o no.
    • Selezionatore di date: le stringhe di query devono contenere un valore di data nel formato AAAA-MM-GG.
    • Caselle di controllo multiple: i valori delle stringhe di query devono corrispondere esattamente alle opzioni di valore della proprietà, con un punto e virgola che separa i valori multipli.
    • Selezione via radio/selezione a discesa: i valori delle stringhe di query devono corrispondere esattamente alle opzioni di valore della proprietà.
    • Per tutti i tipi di campo: quando si creano le stringhe di query, queste regole si applicano a tutti i tipi di campo.
      • Gli spazi nel valore di una proprietà devono essere separati con %20.
      • Più proprietà diverse devono essere separate con un ampersand (&).

Esempio di URL con una query string

Dopo aver creato l'URL con stringhe di query statiche, è possibile utilizzarlo come link nei contenuti, ad esempio nelle e-mail e nelle pagine. Un contatto che fa clic sul link vedrà il modulo della pagina popolato automaticamente con i valori predefiniti nella stringa di query. Ecco un esempio e una ripartizione di un URL con stringhe di query statiche formattate correttamente:

http://www.domain.com/marketing-offer?firstname=John&lastname=Smith&email=jsmith@email.com
&favorite_season=Winter%20Season&favorite_fast_food=Burger;Taco&number_property=7

&will_you_come_to_the_party=Maybe&do_you_like_parties=true&date_of_party=2018-10-24

  • Inizio della stringa di query e campo di testo a riga singola:?firstname=John
  • Campo di testo a riga singola: &lastname=Smith
  • Campo di testo a riga singola: &email=jsmith@email.com
  • Campo di selezione a discesa: &favorite_season=Winter%20Season
  • Campo a caselle multiple: &favorite_fast_food=Burger;Tacos
  • Campo numerico: &numero_favorito=7
  • Campo radio select: &will_you_come_to_the_party=Maybe
  • Campo checkbox singolo: &do_you_like_parties=true
  • Campo date picker: &date_of_party=2018-10-2

Creare stringhe di query dinamiche con token di personalizzazione( soloMarketing Hub Professional o Enterprise )

È possibile utilizzare i token di personalizzazione per creare stringhe di query dinamiche che popolano automaticamente i campi dei moduli in base alle proprietà note dei contatti.

Attenzione:

  • Le stringhe di query dinamiche con token di personalizzazione funzionano correttamente solo quando l'URL è diretto a una pagina ospitata da HubSpot con un modulo HubSpot.
  • Questa funzionalità non funziona se l'URL è diretto a una pagina di modulo indipendente di HubSpot.
  • L'URL con le stringhe di query dinamiche deve essere inserito nei contenuti di HubSpot o in una pagina esterna con il codice di tracciamento di HubSpot.

Recuperare il token di personalizzazione

Per prima cosa, recuperare i token di personalizzazione necessari per creare le stringhe di query. Per recuperare un token di personalizzazione per una proprietà:

  • Nel tuo account HubSpot, vai a Marketing > E-mail.
  • Fare clic su Crea e-mail o sul nome di una bozza di e-mail.
  • Nella barra degli strumenti del testo ricco, fare clic su Personalizza.
  • Impostare i token di personalizzazione:
    • Nella finestra di dialogo, selezionare un token di personalizzazione da inserire automaticamente nel modulo.
    • Selezionare la casella di controllo Usa il valore predefinito globale di questa proprietà quando si inserisce il token di personalizzazione.
    • Continuare ad aggiungere altri token di personalizzazione, se necessario.



  • Nella barra degli strumenti del testo ricco, fare clic sull'icona Altro > codef per visualizzare il codice sorgente dell'e-mail.
  • Nel codice sorgente, si vedrà il codice grezzo di ogni token di personalizzazione aggiunto al corpo dell'email. Ogni token sarà racchiuso tra doppie parentesi {{ }}. Evidenziare un token (ad esempio, {{ contact.firstname }}), quindi fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare Copia.
  • Ripetere questa operazione per tutti i token di personalizzazione che si desidera pre-popolare nel modulo.
  • In fondo alla finestra di dialogo, fare clic su Annulla e chiudi per uscire dal codice sorgente.

Creare l'URL con stringhe di query dinamiche

Utilizzate i token di personalizzazione per creare un URL con stringhe di query dinamiche. Questo URL può essere utilizzato come link nei contenuti di HubSpot, come e-mail e pagine, o in una pagina esterna con il codice di tracciamento di HubSpot. I contatti che cliccano sul link vedranno il modulo della pagina popolato automaticamente con le loro informazioni, se hanno valori noti per i campi della stringa di query.

Per creare un URL con stringhe di query dinamiche:

  • Nel browser, navigare fino alla pagina in cui si trova il modulo. Quindi, copiare l'URL.
  • Utilizzando l'URL della pagina e i token di personalizzazione, formattare la stringa di query dinamica:
    • Aggiungere un punto interrogativo (?) alla fine dell'URL della pagina.
    • Aggiungere il nome interno della proprietà, seguito da un segno di uguale e dal token di personalizzazione. Assicurarsi che tutti gli spazi siano rimossi dal token (ad esempio, {{contatto.nome}} ).
    • Separare più proprietà con un ampersand (&).
  • Ecco un esempio di URL con stringhe di query dinamiche formattate correttamente:

http://www.domain.com/marketing-offer?firstname={{contact.firstname}}&lastname={{contact.lastname}}&email={{contact.email}}

New Call-to-action
L'articolo è stato utile?
Questo modulo viene utilizzato solo per il feedback della documentazione. Scopri come ottenere assistenza con HubSpot.