Salta al contenuto
Nota bene: la traduzione in italiano di questo articolo è fornita solo per comodità. La traduzione viene creata automaticamente tramite un software di traduzione e potrebbe non essere stata revisionata. Pertanto, la versione inglese di questo articolo deve essere considerata come la versione di governo contenente le informazioni più recenti. È possibile accedervi qui.
Reports

Conoscere il costruttore di report personalizzati

Ultimo aggiornamento: gennaio 20, 2023

Si applica a:

Marketing Hub Professional, Enterprise
Sales Hub Professional, Enterprise
Service Hub Professional, Enterprise
CMS Hub Professional, Enterprise

Quando si crea un report nel costruttore di report personalizzati, è necessario decidere quali fonti di dati selezionare, come configurare i campi del report e come configurare le impostazioni del grafico.

Di seguito, scopri i diversi aspetti della creazione di un report e come impostarlo. Per un video di presentazione del costruttore di report personalizzati, con esempi di report, consultate la sezione Creazione di report personalizzati in HubSpot lezione in HubSpot Academy.

Fonti di dati

La prima fase della creazione di un report consiste nel selezionare le fonti di dati da includere. Le fonti di dati sono gli oggetti, le risorse e gli eventi su cui si desidera creare un report. La fonte di dati principale determinerà il focus del report e tutte le altre fonti di dati saranno correlate a quella fonte. Il fatto che una fonte di dati sia primaria o secondaria avrà un impatto significativo sui dati restituiti nel report.

Riepilogo delle unioni di dati

Quando si selezionano le fonti di dati da includere in un report nel costruttore di report personalizzati, è possibile visualizzare una panoramica di come vengono unite le fonti di dati e quali record saranno inclusi o esclusi dal report in base alla selezione effettuata. È inoltre possibile visualizzare un'anteprima delle fonti di dati selezionate in una tabella di anteprima.

Per visualizzare le informazioni di unione dei dati, fare clic prima per espandere il pannello laterale destro. Il pannello Info unione dati visualizzerà una ripartizione del modo in cui le fonti di dati selezionate sono unite. Questo dato consente di verificare se sono state selezionate le fonti di dati corrette e di visualizzare il numero totale di record disponibili da includere nel report, in base all'associazione di ciascuna fonte di dati alla fonte di dati primaria.

data-join-info

Per visualizzare l'anteprima dei dati, fare clic su per espandere il pannello inferiore. Il pannello Anteprima dati visualizza un'anteprima approfondita dei dati. La tabella si popolerà con le proprietà di ciascuna fonte di dati selezionata.

data-preview

Collegamento di più fonti di dati

Internamente, HubSpot memorizza i dati di ciascuna fonte in tabelle separate, simili a un insieme di fogli di calcolo. Quando si selezionano più fonti di dati, HubSpot potrebbe dover utilizzare fonti aggiuntive per collegare le tabelle. Ad esempio, i contatti e le offerte possono essere uniti direttamente senza collegare altre fonti, poiché questi oggetti sono strettamente associati in HubSpot. Tuttavia, alcune fonti di dati richiedono fonti di dati collegate. Ad esempio, se l'origine principale del report è Offerte e si desidera includere i dati dei post del blog nel report, verranno selezionate automaticamente anche le origini Contatti e Attività web.

Nel costruttore di report, le fonti di dati connettivi appariranno con un segno di spunta grigio per indicare la selezione automatica. Le fonti selezionate automaticamente contano ai fini delle 5 fonti possibili per il report.

report-builder-auto-join0

Quando HubSpot non è in grado di creare un percorso tra le fonti di dati, queste ultime diventano non disponibili per la selezione. Ad esempio, se l'origine principale è Contatti e si selezionano i post del blog come origine secondaria, l'origine e-mail di Marketing diventa grigia e non disponibile.

custom-report-unavailable-source0

Comprendere i dati

Quando si creano rapporti su più fonti di dati, è importante capire come HubSpot li suddivide. Ad esempio, si sta creando un report che misura i singoli contatti in base al loro numero di accordi in una tabella. Nella tabella sono presenti due colonne: ID contatto e Conteggio delle offerte. Se si seleziona Contatti come fonte primaria e Offerte come fonte secondaria, il report mostrerà un elenco dei contatti e il numero di offerte associate a ciascuno. La tabella non includerà le transazioni non associate a un contatto.

Se si cambia l'origine primaria in Offerte e l'origine secondaria in Contatti, il report mostrerà il numero di offerte associate a ciascun contatto, ma includerà anche una riga con (Nessun valore) nella colonna ID contatto che include tutte le offerte non associate ai contatti. Il totale della tabella mostrerà quindi una somma totale più alta di Conteggio delle transazioni.

report-builder-no-value-table-row0

Inoltre, quando un report include più fonti di dati, un record potrebbe essere conteggiato più di una volta a seconda dei filtri aggiunti. Questo accade perché i record associati possono soddisfare i criteri di filtro più di una volta per associazione. Ad esempio, un report ha un'origine dati primaria di Aziende e un'origine secondaria di Contatti. Se un'azienda è associata a due contatti:

  • Se si aggiunge il campo Data di creazione (contatto) , il rapporto visualizzerà i contatti con una data di creazione nota che sono associati a un'azienda. Pertanto, l'azienda verrà contata due volte perché è associata a due contatti con una data di creazione nota. Ad esempio, nella schermata seguente ogni contatto viene contato anche se è associato alla stessa azienda.

    example-create-date-contact-field
  • Se si aggiunge il campo Data di creazione (azienda), il rapporto mostrerà le aziende con una data di creazione nota. Il numero di contatti associati a ciascuna azienda può essere visualizzato facendo clic sul rapporto e approfondendo i dati. Ad esempio, ogni azienda verrà conteggiata anche se non vi sono contatti associati.
example-create-date-company-field

Campi

I campi nel costruttore di report possono essere impostati come uno dei due tipi: dimensioni e misure. Il tipo di campo riflette se viene eseguita un'aggregazione sui dati del campo. L'impostazione di un metodo di aggregazione su un campo può essere utile se si desidera restituire i dati del campo in un modo specifico, come una somma o una media. Ad esempio, si potrebbe voler visualizzare i ricavi delle transazioni come somma per ogni tipo di transazione, per capire quali tipi di transazioni producono più ricavi.

  • Dimensione: un campo senza aggregazione, visualizzato in grigio. Le dimensioni possono essere di qualsiasi tipo, comprese date, numeri, booleani e stringhe. Questo tipo di campo può essere aggiunto solo all'asse X e alla scomposizione per slot.

    custom-report-builder-dimension
  • Misura: un campo con un metodo di aggregazione impostato, visualizzato in verde. Le misure sono tipicamente valori numerici o quantitativi, come il numero di transazioni associate. Questo tipo di campo può essere aggiunto solo all'asse delle Y.

    report-builder-measure-example

Per impostazione predefinita, la maggior parte dei campi sono dimensioni, senza metodo di aggregazione. Tuttavia, è possibile modificare il metodo di aggregazione di un campo modificando il campo stesso. Il metodo di aggregazione può essere impostato su uno dei seguenti:

  • Nessuno: non viene eseguita alcuna aggregazione sui dati del campo e il campo viene impostato come dimensione.
  • Conteggio distinto: restituisce il conteggio dei valori distinti del campo, invece di includere i valori duplicati. Disponibile per tutti i tipi di campo. L'uso di Conteggio distinto può far sì che la visualizzazione visualizzi meno punti di dati del previsto. Ad esempio, un report di trattativa include un campo Data contratto firmato impostato su Conteggio distinto. Se ci sono due transazioni con la stessa data di firma del contratto, il campo li calcolerà come un conteggio distinto di 1. Scorrendo il report verranno visualizzati entrambi i record della transazione.

    distinct-count-row
  • Somma: restituisce i dati del campo come totale. Disponibile per i tipi di campi numerici.
  • Media: restituisce la media dei valori del campo. Disponibile per i tipi di campi numerici.
  • Min: restituisce il valore più piccolo del campo. Disponibile per i tipi di campo numero e data.
  • Max: restituisce il valore più grande del campo. Disponibile per i tipi di campo numero e data.

I metodi di aggregazione determinano anche il modo in cui i dati appaiono nelle visualizzazioni. Ad esempio, le tabelle visualizzeranno solo i totali delle colonne che utilizzano campi di misura con il metodo di aggregazione impostato su Somma.

Campi di rollup

Quando si crea un report con più di un'origine dati, il costruttore di report fornisce campi di rollup per calcolare i dati tra gli oggetti associati.

Ad esempio, in un report in cui Contatti è l'origine primaria e Aziende è l'origine secondaria, il campo Azienda Numero di pagine viste è una proprietà di rollup che calcola il numero di pagine viste per una determinata azienda in base all'attività dei contatti associati. Questo tipo di campo viene visualizzato in giallo quando ci si passa sopra nella barra laterale sinistra.

report-builder-roll-up-property-warning0

L'uso di questi campi in un report può produrre dati inaspettati. Nell'esempio precedente, è preferibile utilizzare il campo Contatto Numero di pagine viste, perché il campo Contatto calcolerà il numero di pagine viste per ogni singolo contatto nel report. Utilizzando il campo Azienda Numero di pagine viste, invece, si otterrebbe la visualizzazione dei dati relativi alle pagine viste per un contatto in base a tutte le pagine viste associate alla sua azienda.

Visualizzazioni di grafici

Quando si crea un report, è necessario scegliere un tipo di grafico ed eventuali impostazioni aggiuntive per configurare la visualizzazione dei dati. Di seguito, si illustrano gli assi dei grafici e le impostazioni disponibili per i grafici.

Assi del grafico

Quando si aggiungono campi a un report che utilizza un grafico a barre, a linee, ad aree o combinato, è possibile scegliere su quale asse visualizzare i dati di un campo. In generale, l'asse X è consigliato per i campi che contengono informazioni di categoria o di testo, come la fase del ciclo di vita, mentre l'asse Y è consigliato per i campi che contengono informazioni numeriche, come il conteggio dei contatti.

Il fatto che un campo abbia un'aggregazione determina anche la posizione in cui può essere collocato in un determinato grafico. Le dimensioni, che non hanno un metodo di aggregazione, possono essere aggiunte solo all'asse Y e alla suddivisione per slot. Le misure, che hanno un metodo di aggregazione, possono essere aggiunte solo allo slot dell'asse X.

Assi Y multipli

I grafici a barre, a linee, ad area e combinati possono essere configurati in modo da visualizzare più assi Y. Ciò può essere utile quando si desidera confrontare due campi che hanno scale diverse ma utilizzano gli stessi dati sull'asse delle ascisse. Ad esempio, si possono usare più assi Y per confrontare il conteggio dei contatti e la somma delle offerte associate per fase del ciclo di vita.

report-builder-dual-y-axis0

Quando si aggiunge un secondo asse Y a un grafico, HubSpot lo converte automaticamente in un grafico combinato. È quindi possibile configurare ciascun asse Y separatamente nelle impostazioni del grafico.

report-builder-y-axis-2-settings0

Risoluzione dell'errore "Troppi punti dati richiesti".

Quando si aggiunge un campo con una grande quantità di dati alla ripartizione per canale, il costruttore di report potrebbe restituire un errore Troppi punti dati richiesti .

too-many-data-points-requested0

Per risolvere questo errore, si consiglia di evitare di suddividere un report in base a un campo con una grande quantità di dati, come ad esempio Nome. Tuttavia, è possibile eseguire i seguenti passaggi per ridurre la quantità di dati restituiti:

  • Fare clic sull'icona della freccia rivolta verso il basso accanto al campo Ripartizione per , quindi fare clic su Imposta limite.

    set-limit-break-down-by
  • Aggiungere un filtro al report per limitare la scomposizione per canale a un certo numero di punti dati. Ad esempio, se il report viene suddiviso per proprietario del contatto, è possibile aggiungere un filtro per includere solo gli utenti HubSpot più rilevanti.

    report-builder-add-owner-filter
  • Allo stesso modo, aggiungere un filtro a uno degli altri campi. Ad esempio, è possibile ridurre l'intervallo di tempo del report aggiungendo il filtro Data di creazione successiva al 1/20/2022 .
Was this article helpful?
This form is used for documentation feedback only. Learn how to get help with HubSpot.