Salta al contenuto
Nota bene: la traduzione in italiano di questo articolo è fornita solo per comodità. La traduzione viene creata automaticamente tramite un software di traduzione e potrebbe non essere stata revisionata. Pertanto, la versione inglese di questo articolo deve essere considerata come la versione di governo contenente le informazioni più recenti. È possibile accedervi qui.
Forms

Utilizzare le regole di targeting nei moduli pop-up e nei flussi di chat

Ultimo aggiornamento: settembre 8, 2022

Si applica a:

Tutti i prodotti e i piani

Con le regole di targeting, potete controllare il modulo pop-up o il chatflow che i visitatori vedono quando visitano il vostro sito, in base all'URL del sito web, ai parametri di query e alle informazioni e al comportamento del visitatore.Combinate le diverse opzioni di targeting per adattare il flusso di chat o il modulo pop-up a un visitatore specifico.

Per accedere alle impostazioni di targeting del modulo pop-up:

  • Nel tuo account HubSpot, naviga su Marketing > Acquisizione lead > Form.
  • Passare il mouse sul modulo e fare clic su Modifica.
  • Nell'editor del modulo, fare clic sulla scheda Targeting .
  • Modificate le regole di targeting in base all'URL del sito web o alle informazioni e al comportamento del visitatore. Per saperne di più sulle regole di targeting disponibili, consultate l'elenco sottostante.

pop-up-forms-targeting

Per accedere alle impostazioni di targeting dei flussi di chat:

  • Nel tuo account HubSpot, naviga su Conversazioni > Chatflow.
  • Passare il mouse sul flusso di chat e fare clic su Modifica.
  • Nella parte superiore dell'editor del flusso di chat, fare clic sulla scheda Destinazione .
  • Modificate le regole di targeting in base all'URL del sito web o alle informazioni e al comportamento del visitatore. Per saperne di più sulle regole di targeting disponibili, consultate l'elenco sottostante.

target-chatflow-tab

URL del sito web

È possibile specificare le pagine in cui deve apparire un chatflow o un modulo pop-up in base all'URL del sito web o ai parametri di query inclusi nell'URL.

Quando si effettua il targeting dei visitatori in base all'URL del sito web, è possibile selezionare una combinazione di regole per controllare quando deve apparire il modulo a comparsa o il flusso di chat. Le regole di targeting disponibili sono definite di seguito:

  • è tutte le pagine: il modulo a comparsa o il chatflow verrà visualizzato su tutte le pagine.
  • è: il modulo a comparsa o il flusso di chat verranno visualizzati nelle pagine in cui l'URL è esattamente come specificato nella regola di targeting. Ad esempio, se l'URL del sito Web | è www.hubspot.com, il modulo pop-up o il chatflow NON verranno visualizzati su "www.hubspot.com/pricing".
    • Se nella regola sono specificati dei parametri di query, questi non verranno eliminati e l'URL completo deve essere un URL esatto. esatta esatta.
    • Se i parametri di query sono non sono non sono specificati nella regola, i parametri di query vengono eliminati prima della corrispondenza.
  • contiene: il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato su qualsiasi pagina in cui l'URL contiene il valore specificato nella regola di targeting, compresi eventuali parametri di query. Ad esempio, se la regola di targeting è URL sito web | contiene | www.hubspot.com, il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato su www.hubspot.com, www.hubspot.com/fr, www.hubspot.com/pricing, ecc.
  • inizia con: il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato nelle pagine in cui l'URL inizia con il valore specificato. Ad esempio, se la regola di targeting è URL del sito web | inizia con | www.hubspot.com, il modulo pop-up o il chatflow verranno visualizzati su www.hubspot.com, www.hubspot.com/pricing, ecc. ma non su help.hubspot.com.
  • corrisponde a un carattere jolly: il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato su qualsiasi pagina in cui l'URL ha la stessa struttura del valore specificato, dove * è trattato come un carattere jolly. Ad esempio, se la regola di targeting è URL del sito web | corrisponde a un carattere jolly | www.hubspot.com/*/pricing, il modulo pop-up o il chatflow verranno visualizzati su www.hubspot.com/marketing/pricing, www.hubspot.com/sales/pricing e www.hubspot.com/service/pricing.
  • Parametro di query: indirizza il modulo pop-up o il chatflow in base ai parametri di query inclusi nell'URL; il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato nelle pagine in cui l'URL ha un parametro di query che corrisponde esattamente al nome e al valore specificato.
    • è: il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato nelle pagine in cui il parametro di query è esattamente come specificato nella regola di targeting.
    • inizia con: il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato nelle pagine in cui il parametro di query inizia con il valore specificato.
    • contiene: il modulo pop-up o il chatflow verrà visualizzato in tutte le pagine in cui il parametro della query contiene il valore specificato nella regola di targeting.

query-parameter

Informazioni e comportamento dei visitatori

Aggiungete un ulteriore livello di specificità alle vostre regole di targeting in base alle informazioni note sul contatto o sul visitatore. Gliabbonamenti Professional ed Enterprise possono creare regole di filtraggio aggiuntive in base alla lingua del browser, al tipo di dispositivo, al Paese e ad altri tipi di informazioni sui visitatori.

È possibile nascondere o mostrare il modulo pop-up o il chatflow a visitatori specifici in base alle seguenti informazioni:

Contatti

Tutti i visitatori( soloProfessional e Enterprise )

Le seguenti regole verranno applicate in base alle impostazioni del browser rilevate da un visitatore:

  • Tipo di dispositivo: il tipo di dispositivo che il visitatore utilizza quando visita il vostro sito.
  • Lingua del browser: la lingua selezionata dal visitatore nelle impostazioni del browser.
  • Paese: il paese di provenienza del visitatore, in base all'indirizzo IP corrente.

Le regole che seguono vengono applicate in base al fatto che HubSpot sia in grado di rilevare un cookie noto associato a un visitatore, ad esempio quando ha precedentemente inviato un modulo sul vostro sito web:

Attenzione: quando si utilizza il filtro meno di, i giorni trascorsi da [azione] di un visitatore per la prima volta saranno 0. Ad esempio, se si imposta il filtro Ultima pagina visitata meno di 7 giorni fa, saranno inclusi anche i nuovi visitatori, poiché 0 è meno di 7. Questo vale per i nuovi visitatori e per i visitatori di ritorno per i quali non è stato raccolto un cookie in precedenza.

  • CTA cliccata è: se il visitatore ha fatto clic su una CTA specifica.
  • Giorni dall'ultima visita: il numero di giorni trascorsi dall'ultima visita del visitatore al vostro sito web.
  • Modulo visualizzato: se il visitatore ha visualizzato un modulo specifico su una pagina prima di visitare la pagina con il chatflow. Tenete presente che questa regola di targeting non si applica ai visitatori che visualizzano il modulo nella stessa pagina del chatflow. Quando il modulo appare nella stessa pagina del chatflow, il chatflow viene caricato prima che HubSpot registri l'evento di visualizzazione del modulo, quindi la regola di targeting non si applica al visitatore.
  • Conteggio delle sessioni: il numero di sessioni di analisi che il visitatore ha effettuato sul vostro sito web.
  • Pagina visitata: se il visitatore ha precedentemente visitato una pagina URL specifica.
  • URL di riferimento: se il visitatore è stato collegato al vostro sito web da un URL di una pagina specifica.
  • Argomento SEO (solo moduli pop-up): se il visitatore sta visualizzando una pagina o un post del blog collegato a un argomento specifico nello strumento SEO. Questa regola è disponibile solo per gli account con abbonamentiMarketing Hub Professional o Enterprise .
  • Cronologia argomenti SEO (solo moduli pop-up): se il visitatore ha precedentemente visualizzato una pagina collegata a un argomento specifico nello strumento SEO. Questa regola è disponibile solo per gli account con abbonamentiMarketing Hub Professional o Enterprise .

visitor-info-and-behavior-chatflow-targeting-group

E/o logica nei flussi di chat e nei moduli pop-up

È possibile impostare più regole di targeting per il chatflow o il modulo pop-up. È possibile indirizzare più URL di pagine web diverse, nascondere il flusso di chat da URL specifici e creare più gruppi di filtraggio diversi in base alle informazioni e al comportamento del visitatore.

All'interno di un gruppo di filtri individuali, si applica la logica OR. Ciò significa che il contatto deve soddisfare una delle due regole all'interno del gruppo per poter visualizzare il flusso di chat o il modulo a comparsa.

Tra i gruppi di filtri, come tra le regole sugli URL del sito web e le regole sulle informazioni e sul comportamento dei visitatori, si applica la logica AND.

Ad esempio, sono state impostate le seguenti regole di targeting per il flusso di chat:

and-or-logic-in-pop-up-forms-and-chatflows-1

Nell'esempio precedente, un visitatore deve trovarsi su www.hubspot.com/pricing O www.hubspot.com/startups ed essere membro della lista segmentata specificata, affinché il flusso di chat appaia.

Was this article helpful?
This form is used for documentation feedback only. Learn how to get help with HubSpot.